Pd. Primarie del Pd a Napoli, aperta un'inchiesta


martedì 8 marzo 2016
​La Procura procede contro ignoti dopo il video su un giro di monete ai seggi per sostenere Valente (foto). Bassolino pronto al ricorso: disgustato. 
Un brutto finale per la città (GUARDA IL VIDEO)
Primarie del Pd a Napoli, aperta un'inchiesta
​La procura di Napoli ha avviato un'indagine conoscitiva dopo quanto emerso dal video di Fanpage.it sul voto per le primarie del centrosinistra. Si tratta, secondo quanto si apprende, di un fascicolo in cui non figura, allo stato attuale, nessuna ipotesi di reato. Nel video si vedono persone all'esterno dei seggi che distribuiscono monete da un euro per portare i cittadini a votare. E tra loro anche consiglieri comunali e consiglieri municipali. Il video è stato girato tra i seggi dei quartieri Scampia, Piscinola, San Giovanni a Teduccio a scuotere il Pd all'indomani delle primarie vinte a Napoli a Valeria Valente. Tra le persone che distribuiscono le monete si riconosce anche Antonio Borriello, consigliere comunale del Pd ed ex bassoliniano di ferro, che ha sostenenuto la Valente nella sua zona d'elezione, San Giovanni a Teduccio, dove la candidata ha vinto nettamente, surclassando Bassolino. "Sono disgustato dalle immagini del video di Fanpage.it ed anche dalle ridicole interpretazioni che ne sono state date. Questo mercimonio è una ferita profonda per tutti quelli che hanno creduto nelle primarie come libera partecipazione democratica". Così Antonio Bassolino su Facebook, parlando delle immagini riprese dalle telecamere del portale che avevano filmato passaggi di denaro all'esterno dei seggi delle primarie del Pd a Napoli. L'ex sindaco starebbe valutando di presentare un ricorso.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI:

Politica

Francesco Riccardi
Tutto è funzionale a costruire un clima di falsa emergenza sociale, di democrazia in pericolo, a instillare una paura che porti a scegliere non la strada delle riforme, ma quella dell'uomo forte...