venerdì 10 agosto 2018
Per evitare lo spreco di cibo prodotti ortofrutticoli di ogni genere vengono consegnati alla mense che a Roma - soprattutto ad agosto - che offrono il pranzo alle persone in stato di bisogno
Mille chili di frutta e verdura per i poveri di Roma

Oltre mille chili di frutta e verdura, destinati alle mense che assistono nella Capitale anziani soli, senza dimora e famiglie in difficoltà.
È l’iniziativa «La solidarietà non va in vacanza», promossa dal Centro Agroalimentare di Roma (Car) e dalle Acli di Roma e provincia. Prodotti ortofrutticoli di ogni genere sono stati consegnati ai circuiti di assistenza che a Roma - soprattutto ad agosto - assistono indigenti.
I prodotti recuperati sono stati portati, con furgone refrigerato, alle mensa dell’Opera Nazionale città dei ragazzi, della parrocchia S. Maria in Campitelli e all’Isola Solidale.


Car e ACLI di Roma da oltre un anno collaborano per la lotta allo spreco e il riutilizzo a fini sociali, grazie al progetto «Il Cibo Che Serve». «Questa collaborazione - spiega Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma - sta dando frutti molto importanti: nel solo periodo estivo, e prima di oggi, sono stati recuperati oltre 4mila chili di prodotti. E insegna a non sprecare il cibo, con un esempio virtuoso di sussidiarietà circolare: la Regione Lazio ha acquistato il furgone refrigerato, gli enti commerciali come il CAR e le associazioni come le Acli. A questa rete ora si è associata la Consetra Trasporti di Luigi Cofone».
«L’iniziativa in questo periodo estivo di caldo e città vuote assume un valore ancora più importante» commenta Fabio Massimo Pallottini, direttore generale del Car.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: