sabato 2 dicembre 2017
Il presidente della Repubblica nella giornata internazionale per l'abolizione della schiavitù
Mattarella, migranti come merci

Per Sergio Mattarella la Giornata internazionale per l'abolizione della schiavitù "ci ricorda" come questa sia "in ogni sua manifestazione, un'aberrazione che non può essere tollerata". "La necessaria reazione non può essere affidata soltanto ai governi, ma deve essere accompagnata da uno sforzo comune della società civile, del settore privato, del mondo dei media e di ciascuno di noi", ha aggiunto il Capo dello Stato.

"Solo pochi giorni fa le brutali immagini di migranti venduti all'asta sulla base di un 'valore' che li equipara a merce ci hanno ricordato quanto sia ancora presente un fenomeno che nega alla radice la dignità dell'essere umano. A fianco della schiavitù tradizionale altre se ne sono aggiunte, quasi sempre collegate alla tratta dei migranti".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: