giovedì 4 giugno 2020
Il 4 giugno del 2019 Il primo hospice pediatrico in Lombardia aprì le porte al primo paziente. Un aiuto ai bambini gravemente ammalati e alle loro famiglie. Stasera diretta streming sui social

Il primo hospice pediatrico in Lombardia e uno tra i pochissimi in Italia, realizzato da Vidas a Milano in via Ojetti 66, compie un anno. Era il 4 giugno 2019 quando Geku, il primo piccolo paziente, varcò la soglia insieme a mamma, papà e sorella. Da allora sono stati 37 i ricoveri di bambini e adolescenti gravemente malati, con un’età compresa tra gli 0 e i 17 anni, provenienti soprattutto dal Nord Italia, per abilitazione, sollievo e accompagnamento. Sarebbero stati di più se l’emergenza Covid-19 negli ultimi tre mesi non avesse imposto di contingentare i nuovi ingressi.

Per celebrare questo primo importante compleanno l’equipe di Casa Sollievo Bimbi, dal piazzale davanti alla struttura, ha liberato in cielo decine di palloncini rossi. Inoltre stasera (4 giugno), alle ore 21 VIDAS organizza #PRESENTE, una diretta streaming straordinaria sui suoi canali Facebook e Youtube. Tanti gli amici che parteciperanno all’evento, tra gli altri Petra Loreggian, Debora Villa, Ale e Franz, Fabio Volo, Paolo Jannacci, Alberto Fortis insieme al presidente, Ferruccio de Bortoli, al direttore socio-sanitario Giada Lonati, agli operatori, alle famiglie e ai volontari.

#PRESENTE come grido di battaglia, perché Vidas c’è sempre e assiste i malati inguaribili e le loro famiglie da quasi 40 anni per garantire loro proprio il diritto al presente, con qualità e dignità, fino alla fine. Casa Sollievo Bimbi rappresenta un modello a livello nazionale ed è stata realizzato da Vidas interamente con fondi propri, grazie al sostegno di quasi 25mila donatori. Una struttura che non c’era e che mancava: in Lombardia, infatti, sono circa 1.200 all’anno i minori che necessitano di cure palliative, 30mila in Italia.

Video

Quando si parla di hospice si pensa inevitabilmente a una struttura in cui i pazienti vengono accompagnati nel loro ultimo tratto di vita. Ma Casa Sollievo Bimbi non è solo questo. È anche e soprattutto un luogo in cui le famiglie vengo aiutate con competenza e calore a prendersi cura dei loro figli affetti da malattie gravissime. Dei ricoveri effettuati in un anno, infatti, ben 19 sono stati di abilitazione, per far acquisire a mamme e papà le competenze indispensabili per assistere i loro figli a casa. 10 di sollievo, necessari a dare un periodo di riposo a genitori tanto provati da un’assistenza costante; 7 di accompagnamento, quando il tempo per stare insieme era breve.

L’hospice pediatrico di Vida è un edificio green e a basso impatto, sviluppato su sei piani, in via Ojetti 66 a Milano. Comprende sei mini appartamenti, oltre a un day hospice pediatrico con ambulatori, studi medici, palestra e spazi per attività di svago e gioco. L’equipe che lavora al suo interno è composta da sei infermieri, sei operatori socio-sanitari, un coordinatore infermieristico, un medico responsabile, tre medici, un fisioterapista, uno psicologo, un educatore, un assistente sociale, un logopedista, un dietista. Poi ci sono i volontari.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI