Strage di Tarragona, l'addio a Francesca


mercoledì 23 marzo 2016
Folla e lacrime a Genova al funerale della prima delle sette vittime italiane dell'incidente stradale in Spagna costato la vita a 13 ragazze che rientravano da una gita.
Strage di Tarragona, l'addio a Francesca
Migliaia di persone si sono strette attorno ai genitori di Francesca Bonello, la studentessa genovese di 24 anni morta domenica scorsa in un incidente stradale a Tarragona, in Spagna, insieme ad altri 12 studenti Erasmus di varie nazionalità, che viaggiavano su un bus che si è ribaltato (sette le ragazze italiane morte). Ai funerali dellaragazza hanno partecipato anche il cardinale Angelo Bagnasco eil sindaco Marco Doria. Una funzione religiosa commossa ma al tempo stesso allegra, accompagnata dai canti e dai ricordi degli amici. "Francesca era un inno alla vita" ha ricordato padre Francesco. La mamma della ragazza ha voluto ricordare anche le altre vittime dell'incidente con una preghiera per loro.​Rientrate in Italia anche le salme di Francesca Bonello, Francesca Saracino e Elisa Scarascia Mugnozza, le ragazze morte in Spagna per un incidente stradale, sono rientrate ieri sera in Italia. Mentre si terranno giovedì alle 11 nella chiesa della Gran Madre a Torino le esequie della Saracino.
Le altre 4 vittime invece rientreranno in Italia domani mattina. Si tratta di Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini e Lucrezia Borghi, tre toscane e una friulana. Secondo quanto viene spiegato infatti sono ancora in corso le procedure di riconoscimento e finché non saranno ultimate non ci sarà il via libera del giudice spagnolo che indaga sull'incidente. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, è "in costante contatto con Taffuri capo dell'unità di crisi del ministero degli Esteri e che sta seguendo il rientro delle salme" e spera "di poter riavere le tre ragazze toscane" presto in Italia.Tornerà a casa oggi anche uno dei ragazzi feriti durante la tragedia del bus in Spagna. Il giovane, che ha riportato la frattura del setto nasale, sarà dimesso oggi e tornerà a Barcellona, dove stava svolgendo il periodo in Erasmus.Le vittime totali accertate del tragico incidente di domenica sull'autostrada Ap-7 all'altezza di Freginals, vicino Tarragona, sono 13. Nell'elenco ufficializzato dalle autorità ci sono anche due tedesche, una romena, una uzbeka, una francese e una austriaca. Il disastroso bilancio parla anche di 34 feriti dei quali tre molto gravi, nove gravi e 22 non gravi. Le vittime erano di età compresa tra i 19 e i 25 anni. il conducente del bus è indagato per 13 omicidi per imprudenza, scrive il quotidiano catalano La Vanguardia. L'uomo, con 17 anni di esperienza alle spalle, è risultato negativo ai test per alcol e droga e secondo le prime indagini a fargli perdere il controllo del mezzo sarebbe stato un colpo di sonno. Oggi avrebbe dovuto comparire davanti a un giudice per un interrogatorio, ma è stato rinviato perché il conducente ha avuto dei problemi polmonari ed è stato ricoverato in ospedale.
 
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: