venerdì 4 settembre 2020
Non si aveva un risultato analogo dal 2 maggio
Terapia intensiva all'Istituto clinico Casal Palocco, Roma

Terapia intensiva all'Istituto clinico Casal Palocco, Roma - Lapresse

COMMENTA E CONDIVIDI

È di 11 morti e 1.733 nuovi contagiati il bilancio delle ultime 24 ore per il Coronavirus. Numeri in crescita rispetto a ieri, quando si erano registrati 1.397 positivi e 10 decessi. Per i nuovi casi è record: non si aveva un risultato analogo dal 2 maggio. È boom anche di tamponi, oltre 113 mila (+ 21 mila rispetto a ieri). Anche i guariti sono aumentati, a 537 (ieri erano stati 289) Questi i dati del ministero della Salute.

Continuano i controlli nei porti e negli aeroporti. Solo nel porto di Livorno dal 30 agosto ad oggi, sono stati eseguiti 3.412 tamponi sui passeggeri dei traghetti in transito. Il direttore generale Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani ha sottolineato che al porto di Livorno, rispetto ai 2099 tamponi refertati a ieri, sono stati individuati 11 positivi con una percentuale di positività dello 0,52%, mentre la percentuale di adesione da parte dei viaggiatori varia dall'8 al 15% a seconda della nave. Per quanto riguarda il porto di Piombino invece sono stati 986 i tamponi effettuati con 5 positivi su un totale di 277 test refertati (1,8%).

Il direttore ha ricordato che le persone che si sottopongono al test devono attenersi rigorosamente ai comportamenti previsti per l'isolamento fiduciario rimanendo nella propria abitazione, fino alla comunicazione del test, che avviene entro le 36 ore successive. In caso di negatività del test non viene adottato alcun provvedimento restrittivo, mentre in caso di positività la persona viene presa in carico dal dipartimento di prevenzione della Asl di riferimento per la procedura di quarantena e di sorveglianza sanitaria.

Campania

"Oggi abbiamo 170 positivi ed un 40 per cento è di contagi di persone provenienti dall'estero o dalla Sardegna". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto incontro settimanale sull'emergenza Covid annunciando che saranno altre 500 persone che saranno impiegate per l'esecuzione dei tamponi. "A breve comincia il secondo piano di controllo regionale iniziando dalla Rsa", ha proseguito De Luca specificando i controlli riguarderanno per prima le categorie più esposte.

"Porteremo la capacità della Regione Campania a fare 12mila tamponi al giorno", a poi detto il governatore campano: "Dobbiamo metterci in condizioni con il Covid per i prossimi mesi, fino a quando non arriverà il vaccino". Saranno poi autorizzati le cliniche private e i laboratori a fare la loro attività "privato su privato" in modo da "rispondere alle richieste di aziende private o società
sportive" ed il prezzo dei tamponi è stato fissato in 62 euro.







© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: