mercoledì 12 agosto 2020
Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 52.658 tamponi, circa 12mila in più rispetto al giorno precedente. Il ministro Speranza: test per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna
L'ingresso dell'istituto per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani dove si lavora al vaccino anti Covid19

L'ingresso dell'istituto per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani dove si lavora al vaccino anti Covid19 - Lapresse

COMMENTA E CONDIVIDI

Continuano a salire i contagi per coronavirus in Italia: sono 481 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 412 ieri. Complessivamente sono 251.713 le persone che hanno contratto il virus.

In aumento il numero delle vittime: 10 in più che portano il totale a 35.225, mentre martedì l'incremento era di 6. Le regini senza nuovi casi sono Valle d'Aosta, Molise e Basilicata, olter alla Provincia Autonoma di Trento - mentre i maggiori incrementi si registrano in Lombardia (+102), Veneto (+60), Piemonte (+42) ed Emilia Romagna (+41).

Continua a salire il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive per il Covid, ma cala quello delle persone ricoverate con sintomi negli altri reparti degli ospedali. Dai dati del ministero della Salute emerge infatti che sono 13.791 i malati, 230 in più rispetto a martedì, 53 le persone in terapia intensiva (4 in più) e 779 quelle ricoverate con sintomi (22 in meno). I pazienti in
isolamento domiciliare sono invece 12.959, rispetto a martedì 248 in più. Complessivamente, le persone dimesse o guarite dal
virus sono 202.697, 236 in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 52.658 tamponi, circa 12mila in più rispetto al giorno precedente.

E in serata il ministro della Salute, Roberto Speranza fa sapere: “Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Inoltre si aggiunge la Colombia alla lista dei Paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito. Dobbiamo continuare sulla linea della prudenza per difendere i risultati raggiunti negli ultimi mesi con il sacrifico di tutti.”


© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: