Lodi. Cinghiali in autostrada, un morto e dieci feriti


giovedì 3 gennaio 2019
Nel tamponamento, provocato da un branco di suini selvatici che la notte scorsa ha attravesato la carreggiata sud sull'Autosole, ha perso la vita un automobilista 28enne.
Una delle auto coinvolte nell'incidente sull'Autosole

Una delle auto coinvolte nell'incidente sull'Autosole

COMMENTA E CONDIVIDI

Un morto e dieci feriti in un tamponamento a catena sull'Autosole causato da un branco di cinghiali (sarebbero almeno tre, provenienti dai boschi della zona) che ha attraversato la carreggiata sud nel tratto tra Lodi e Casalpusterlengo. Nell'incidente, avvenuto stanotte alle 4, ha perso la vita un 28enne di origini polacche che guidava uno dei tre veicoli coinvolti mentre la sua fidanzata ha riportato gravissime lesioni. I feriti, tra cui 3 bambini (due di 8 e uno di 11 anni) e due ragazzini di 13 e 15 anni, occupanti degli altri due mezzi, sono ricoverati negli ospedali di Lodi e Parma, uno di loro è grave. Sul posto sono arrivate cinque ambulanze, una pattuglia della polizia stradale e squadre dei vigili del fuoco per sgomberare la strada, che è stata chiusa al traffico per diverse ore provocando fino a stamattina lunghe code in direzione Bologna.

In base ai rilievi della Polstrada è stato possibile ricostruire la dinamica del tamponamento, avvenuto in piena notte e quindi al buio: la prima auto ha investito due cinghiali e si è fermata, la vettura che sopraggiungeva ha travolto le carcasse degli animali urtando poi il veicolo fermo. Il conducente di quest'ultima è sceso, forse per chiedere aiuto, ed è stato a sua volta investito da una terza macchina, una Polo, che ha terminato la sua corsa scontrandosi con le altre due automobili rimaste bloccate in mezzo alla carreggiata. A bordo di quest'ultima si trovavano il giovane deceduto sul colpo e la sua ragazza di 27 anni.

Sono circa 400 gli incidenti stradali provocati dai cinghiali in Lombardia dal 2013 a oggi, secondo una stima della Coldiretti. "Con oltre un milione di esemplari diffusi in Italia - commenta l'associazione dei coltivatori - la presenza dei cinghiali nei centri abitati e sulle strade è ormai un rischio concreto per la sicurezza dei cittadini".

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: