martedì 2 ottobre 2018
L'attivista spagnola Helena Maleno: "Hanno chiesto aiuto per 24 ore e li hanno lasciati morire lentamente". Il Salvataggio marittimo spagnolo: offerta collaborazione alle autorità marocchine
(Foto d'archivio)

(Foto d'archivio)

Una nuova tragedia umanitaria, con la morte di almeno 34 persone al largo delle coste marocchine è stata denunciata dall'attivista della Ong Caminando Fronteras Helena Maleno. «34 morti, fra i quali un neonato e un bambino, su un barcone con 60 persone che è naufragato di fronte al Marocco», ha scritto l'attivista su Twitter. «Hanno chiesto aiuto per 24 ore e li hanno lasciati morire lentamente», ha aggiunto.
Helena Maleno aveva lanciato domenica 30 settembre su Twitter l'allarme per la scomparsa di un'imbarcazione "salpata dalle coste marocchine con 60 persone a bordo". E ieri, sull'account della Ong Caminando Fronteras scriveva: "Sono già sette le persone morte e nessuno vuole andare a salvarle. Chiediamo a Marocco e Spagna di coordinarsi per evitare una grande tragedia umana".

Secondo l'attivista e portavoce della Ong, l'imbarcazione, sulla quale viaggiavano una sessantina di persone di origini subsahariane, fra le quali 20 donne e tre bambini, salpata sabato sera da una spiaggia marocchina, sarebbe rimasta per tre giorni alla deriva.

La cooperante spagnola, che fa base a Tangeri, in Marocco, aveva ricevuto la prima richiesta di aiuto dal barcone semi-affondato da parte degli stessi migranti, alle 17 di domenica 30 settembre, dopo che avevano già lanciato un Sos alle autorità marittime marocchine. "L'ultimo contatto che abbiamo avuto con queste persone è stato alle 17 di domenica. Erano disperate perché nessuno li soccorreva e dicevano che almeno dieci compagni erano già morti", ha spiegato la Maleno, in un'intervista al quotidiano online Publico.

Un portavoce del Salvataggio marittimo spagnolo ha assicurato ai media spagnoli di aver "offerto collaborazione e coordinamento" alle autorità marocchine "per la ricerca e il salvataggio di questo barcone in acque marocchine, ma di non aver ricevuto risposta".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: