giovedì 20 maggio 2021
Il premier: in corso un rimbalzo dell'economia ma finché dura la crisi i soldi bisogna darli, non prenderli. Ecco tutte le misure nel decreto
Mario Draghi ha presentato il decreto sostegni bis

Mario Draghi ha presentato il decreto sostegni bis - Ansa

COMMENTA E CONDIVIDI

"Oggi il Cdm ha approvato il decreto imprese, lavoro, sanità, giovani: è un decreto in parte diverso dal passato, perché guarda al futuro, guarda al Paese che si riapre ma allo stesso tempo non lascia indietro nessuno, assiste, aiuta". Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo che il Consiglio dei ministri ha approvato il Dl sostegni bis.

Secondo il premier ci sarà "un rimbalzo dell'economia in questo trimestre, le cifre di crescita saranno riviste al rialzo. Ma per una crescita sostenuta serve il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza". Intanto "bisogna attrezzarsi ad affrontare questa congiuntura che è positiva ma difficile", ha spiegato e per questo quattro miliardi del dl Sostegni andranno "ai lavoratori e alle fasce in difficoltà in parte per supplire alla situazione di emergenza, sia per accompagnare i lavoratori in un processo che sarà complicato".

Il decreto Sostegni bis vale "circa 40 miliardi, di cui 17 miliardi a imprese e professioni, 9 alle imprese per aiuti sul credito, 4 ai lavoratori e alle fasce in difficoltà", ha precisato il capo del governo spiegando che per quanto riguarda i sussidi "per la prima volta accanto al criterio del fatturato si usa anche l'utile che è molto più giusto ma ovviamente ci vorrà più tempo, la seconda novità è l'arco temporale che ora abbraccia 370 mila nuove partite Iva che vengono incluse". I fondi destinati al sostegno del turismo salgono a 3,4 miliardi e ora "ci aspettiamo una forte ripartenza del turismo e della ristorazione". Per questi settori "c'è molto nel decreto attuale ma la miglior misura sono le riaperture. Da domenica 16 maggio non è più necessaria la quarantena, ma solo un tampone negativo. Abbiamo anche rafforzato i voli Covid tested. L'Italia è pronta ad accogliere i turisti da tutto il mondo".

Video

La riforma fiscale annunciata, ha spiegato il premier, "dovrà preservare il principio della progressività" e "spingere la crescita". Ma finché dura la recessione "non è il momento di prendere i soldi dai cittadini ma di darli".

Novità dell'ultima ora sui licenziamenti, illustrate dal ministro del Lavoro Andrea Orlando: per le aziende che chiedono la cassa Covid entro fine giugno, il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto. Inoltre dal primo luglio le aziende che utilizzano la cassa ordinaria non dovranno pagare le addizionali a condizioni che non licenzino.

Ai giovani è dedicata "una ampia parte del decreto, in particolare la possibilità di comprare una casa - ha detto Draghi -: imposta di registro e mutuo sono state cancellate e questo vale per tutti i giovani, per i meno abbienti, con Isee credo fino a 40mila euro, c'è anche la garanzia dello stato sull'80%" del mutuo. Sarà "più facile per tutti i giovani comprare casa e costruirsi una famiglia e dare quell'elemento di sicurezza che manca oggi".

Ecco le misure contenute nel dl Sostegni

CON CIG COVID STOP LICENZIAMENTI FINO AL 28 AGOSTO
Per le aziende che chiedono la Cassa Covid entro fine giugno il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto. È la norma anti-licenziamenti, voluta dal ministro del Lavoro, Andrea Orlando. Dal primo luglio, inoltre, le aziende che utilizzano la cassa ordinaria non dovranno pagare le addizionali e non potranno licenziare mentre utilizzano la cassa integrazione.

CONTRATTO DI RIOCCUPAZIONE POST PANDEMIA
Il contratto a tempo indeterminato sarà legato alla formazione e a un periodo di inserimento di massimo sei mesi, durante il quale il datore di lavoro godrà di un esonero contributivo al 100%. Gli sgravi verranno restituiti nel caso in cui il lavoratore non sarà poi confermato al termine del periodo di inserimento. Gli sgravi sono cumulabili con gli altri interventi a disposizione delle aziende.

GRANDI CRISI INDUSTRIALI
Proroga di sei mesi della cassa per cessazione purché venga richiesta entro la fine del 2021.

ALTRI 4 MESI PER REDDITO EMERGENZA
Ampliato di quattro mesi il Reddito di emergenza fino a settembre 2021.

PROROGA CONTRIBUTI AUTONOMI AL 20 AGOSTO
Prorogata la scadenza dei versamenti contributivi per autonomi e professionisti al 20 agosto 2021.

ARRIVA FONDO 'SCUOLA DEI MESTIERI'
Viene istituito un Fondo al Ministero del Lavoro denominato Scuola dei Mestieri con una dotazione di 20 milioni di euro per integrare politiche attive del lavoro e sistema di industria nazionale, a livello locale. Sono previsti percorsi di formazione per i giovani nelle aziende per sostenere l'integrazione del mondo del lavoro dei Neet.

CONTRATTO DI ESPANSIONE
Si abbassa a 100 dipendenti la soglia per il 2021 sia per lo scivolo che per la riduzione dell'orario del contratto di espansione.

CONTRATTO DI SOLIDARIETÀ
Le aziende che a giugno avranno lo sblocco dei licenziamenti, con un calo del 50% di fatturato, possono stipulare un contratto
di solidarietà che porta la retribuzione dei lavoratori al 70%, ma l'impresa deve impegnarsi nella stipula dell'accordo collettivo al mantenimento dei livelli occupazionali. La riduzione massima di orario viene innalzata portando la riduzione media massima all'80% e la riduzione complessiva massima al 90%.

SGRAVI COMMERCIO E TURISMO
Incentivo per la fuoriuscita dalla Cassa Covid per il settore del commercio e del turismo. Previsto un esonero contributivo al 100% per i dipendenti che vengono riportati al lavoro nel periodo di vigenza della cassa Covid.

BLOCCO DECALAGE NASPI
Blocco della riduzione dell'importo dell'assegno di disoccupazione.









© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI