mercoledì 3 maggio 2017
Pipita irresistibile. Adesso i bianconeri aspettano il ritorno a Torino con serenità
(Lapresse)

(Lapresse) - LaPresse

COMMENTA E CONDIVIDI


Grazie a una doppietta di Gonzalo Higuain la Juventus si impone per 2-0 in casa del Monaco nella semifinale di andata di Champions League e mette una seria ipoteca sull’accesso alla finale di Cardiff del prossimo 3 giugno. Il Pipita sale a cinque centri in Champions, trentuno in tutta la stagione, e replica così alla tripletta di Cristiano Ronaldo all’Atletico Madrid di martedì. All’argentino la rete nella fase a eliminazione diretta mancava da ben 4 anni.

Una partita praticamente perfetta quella della Juventus, con Buffon che festeggia le 100 presenze in Champions con una prestazione degna della sua monumentale carriera: sia nel primo che nel secondo tempo, il capitano bianconero prima dei gol di Higuain compie almeno quattro parate decisive spegnendo le velleità di Falcao e di Mbappé. La squadra di Allegri riesce nell’impresa di tenere ancora la porta inviolata nella seconda fase di questa Champions e di impedire al Monaco di segnare almeno un gol in tutte le partite casalinghe della competizione. Nota di merito per Dani Alves: l’esterno brasiliano è stato con Higuain di gran lunga il migliore in campo con una prestazione condita dai due assist per i gol. La squadra di Jardim ha dimostrato invece di avere grandi qualità tecniche in avanti, ma pesanti lacune in difesa. «Quando ci sono le partite serie, Gigi è il numero uno al mondo e lo dimostra. I giocatori di grande valore vengono fuori in queste serate, quando le partite iniziano a diventare serie», così Allegri ai microfoni dei giornalisti dopo la partita. «Sono felice, era una partita molto sentita ed era importante vincere – il commento di Higuain – ora penseremo al campionato, speriamo di vincere il derby e chiudere il prima possibile la pratica Scudetto».

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: