Padre e guida per i giovani e modello per gli educatori
giovedì 31 gennaio 2019
Formare «onesti cittadini e buoni cristiani»: quanto bisogno oggi c'è ancora della visione carismatica e profetica di don Giovanni Bosco, padre e guida per i giovani. Un prete che, come ha ricordato pochi giorni fa a Panama papa Francesco «non se ne andò a cercare i giovani in qualche posto lontano o speciale, ma imparò a vedere tutto quello che accadeva nella città con gli occhi di Dio». Per questo egli seppe fare il primo passo, «abbracciare la vita come si presenta», e poi il secondo: «creare con loro una comunità». Questo stile lo ha reso modello per gli educatori e santo amato in tutto il mondo. Era nato nel 1815 a Castelnuovo d'Asti, oggi Castelnuovo Don Bosco. Prete nel 1841, fondò la Società Salesiana nel 1854, mentre nal 1872 con santa Maria Domenica Mazzarello (1837-1881), fondò l'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Morì nel 1888.
Altri santi. San Metrano, martire (III sec.); san Giulio d'Orta, sacerdote (IV sec.). Letture. Ger 1,4-5.17-19; Sal 70; 1Cor 12,31-13,13; Lc 4,21-30. Ambrosiano. Sir 44,1;49, 4-7; Sal 75; Mc 5,1-20.
© Riproduzione riservata