Passa a livello superiore
Accesso
Sport
Comitato promotore dei giochi
Roma 2024, ecco il progetto olimpico
 
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Dossier olimpico. Luca Cordero di Montezemolo presenta il progetto Roma 2024 (Lapresse)

​​
Banner-Iniziativa-Avvenire-Carita-Papa-300x125-TERZO.GIF​​​
Roma vuole le Olimpiadi. E scopre le carte. Oggi è stato presentato il dossier per i giochi del 2024 nella speranza di poter battere i concorrenti: Parigi, Amburgo, Budapest e Los Angeles.

"Il progetto di Roma 2024 mette al centro il tema dell'arte italiana nell'accoglienza e la capacità di portare in giro per il mondo la qualità della vita del nostro paese. Vogliamo che rappresenti la più grande festa dello sport mai realizzata per qualità degli impianti, attenzione agli atleti, capacità organizzativa e raggiungimento dei risultati rispetto al budget". È questa la "dichiarazione di intenti" di Luca Cordero di Montezemolo, presidente del Comitato promotore per la candidatura di Roma all'Olimpiade del 2024, in occasione della presentazione del dossier per i giochi 2024 questa mattina al Palazzo dei Congressi dell'Eur.

Sull'onda di Expo
"Vogliamo togliere qualunque elemento che non metta lo sport al centro - ha aggiunto Montezemolo -. Vogliamo mettere il nostro Paese al centro del mondo come è stato con Expo, grande vetrina italiana nel mondo. Queste Olimpiadi sono anche l'opportunità per dare un forte impulso alla crescita e alla qualità della vita a Roma. Questo è il nostro impegno verso le nuove generazioni".

La lettera del presidente Mattarella
"La candidatura di Roma ad ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024 è una sfida che sollecita le capacità progettuali del Paese, che ne mette alla prova visione, qualità e risorse". Queste le parole contenute nella lettera scritta dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al presidente del comitato promotore Luca di Montezemolo e al presidente del Coni, Giovanni Malagò.
"Dobbiamo valorizzare le energie migliori dello sport ed eliminare le storture, contrastando zone grigie e ogni forma di illegalità - ha aggiunto Mattarella nella lettera - Il percorso che ci separa dal momento in cui verranno assegnati i Giochi va compiuto con impegno e coerenza, chiedendo al nostro sport di dare il meglio di sè in tutti i campi, investendo sulle eccellenze come sulla diffusione della pratica sportiva di base, incentivando tutti coloro che, con generosità, si dedicano alla crescita delle diverse discipline".

Montezemolo: i quattro pilastri del progetto
"Il progetto si fonda su quattro pilastri: elevata trasparenza approccio low cost, condivisione e coinvolgimento, miglioramento della qualità della nostra città". Così Luca di Montezemolo illustrando il dossier della candidatura di Roma ai giochi del 2024. "Abbiamo dei rivali, Ma a la città ha la voglia e la forza per vincere questa sfida".

Il costo per gli impianti
La spesa da sostenere per realizzare gli impianti permanenti costruiti per i Giochi ma che resteranno alla città come nel 1960 sarà di 2,1 miliardi di euro. Il costo totale degli impianti, invece, supererà di poco i cinque miliardi. Ha spiegato Montezemolo entrando nei dettagli: "La cifra sulle strutture permanenti parte da un presupposto: abbiamo il 70% degli impianti disponibili e se volessimo domani fare la cerimonia inaugurale allo stadio Olimpico, l'atletica o il nuoto potremmo farlo. Le due voci più importanti riguardano il Villaggio Olimpico, che deve avere 17mila posti letto per richiesta del Cio, e il centro stampa". Il costo degli impianti temporanei è invece 3,2 miliardi di euro, per un totale di poco superiore ai 5 miliardi.

L'effetto occupazionale
Tra i vantaggi economici previsti da uno studio del Ceis, per le Olimpiadi a Roma nel 2024 si stima un apporto occupazionele di circa 177mila unità di lavoro in tutto il periodo di cantiere (2017-2023). IL dato emerge dalla valutazione economica dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2024. Secondo l'analisi, 48mila saranno direttamente collegate ai lavori preparatori dei Giochi. Nel decennio successivo alle Olimpiadi, inoltre, il modello economico utilizzato proietta un incremento dell'occupazione pari circa 90mila unità di lavoro.
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza