Passa a livello superiore
Accesso
Spettacoli
La storia
Sanremo da record: 10 milioni davanti alla tv
Angela Calvini
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print

​​​​
Banner-Iniziativa-Avvenire-Carita-Papa-300x125-TERZO.GIF​​​

LA FINALISSIMA Cala il sipario stasera sulla 66ma edizione del Festival di Sanremo che veleggia verso il record di ascolti (la quarta serata del venerdì è stata seguita da 10 milioni 164mila spettatori, col 47.81 % di share). Ospiti l’etoile della danza Roberto Bolle, Renato Zero, la regina dei cartoni animati Cristina D’Avena mentre come ospite straniero il dj franco-giamaicano Willy William. Per la rubrica Tutti cantano Sanremo sul palco dell’Ariston arriveranno Beppe Fiorello, protagonista della fiction di Rai1 sulla Terra dei Fuochi “Io non mi arrendo” che andrà in onda lunedì e martedì, e Guglielmo Scilla, che presenta l’altra fiction sempre targata Rai “Baciato dal sole”. Mentre verrà letto il testo di “P.s. Post scriptum” di Giuseppe Catalano, vincitore del concorso “Parole liberate: oltre il muro del carcere”, premio riservato ai detenuti. La serata sarà aperta all’esibizione del vincitore della categoria giovani di Francesco Gabbani, “Amen”, dapprima eliminato per un errore tecnico nella votazione e, nella seconda votazione, poi decretato vincitore della sfida con Miele: “Manderò un mazzo di fiori a Miele - ha detto con signorilità – Vincere a Sanremo per me è un sogno che si realizza dopo anni di gavetta”. Sedici i big in gara: i 15 passati ieri sera più il ripescato al televoto tra i cinque eliminati (Zero Assoluto, Dear Jack, Neffa, Bluvertigo, Irene Fornaciari) che sarà reso noto a inizio serata. Questo l’ordine di uscita dei Big: Francesca Michielin, Alessio Bernabei, Clementino, Patty Pravo, Lorenzo Fragola, Noemi, Elio e Le Storie Tese, Arisa, Stadio, Annalisa, Rocco Hunt, Dolcenera, Enrico Ruggeri, Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, Valerio Scanu. L’ultimo ad esibirsi sara’ il ripescato dal televoto tra i cinque a rischio.

MADALINA, LA MADONNA E I BIMBI DI HAITI Sorprende Madalina Ghenea, la statuaria co conduttrice del festival, che riesce ad andare oltre agli stereotipi della bellezza. Oggi in conferenza stampa ha ringraziato pubblicamente la giornalista della tv romena accreditata al Festival. “Tra i tanti regali ricevuti, ringrazio soprattutto per la Madonnina ricevuta da Tatiana Popovic. Io sono ortodossa, sono molto legata alla mia terra di Romania e alla mia religione – ha detto aggiungendo il suo primo progetto dopo il Festival - Andrò subito ad Haiti dove lavoro per una organizzazione umanitarial la APJ. Li vedrò i miei bimbi e una bimba che sto provando ad adottare”.

LA
MAGLIETTA ANTI LEUCEMIA DI BERNABEI Ma chi era quella ragazza sorridente col capo avvolto da un turbante stampata sulla maglietta indossata la prima sera del Festival da Alessio Bernabei con scritto sotto #MATCH4LARA? L’ex cantante dei Dear Jack , stasera in finale fra i Campioni, con “Noi siamo infinito” lo spiega ad Avvenire. “Lei è Lara, una ragazza italo tailandese che vive a Londra, malata di leucemia. Stava per morire, ma grazie all’hastag #MATCH4LARA lanciato dai suoi genitori e che ha fatto il giro del mondo, è stato trovato il midollo. Presto sarà operata e potrà salvarsi”. Alessio, quindi, ha voluto sostenere la sua lotta, “anche perché ho avuto lutti nella mia famiglia dovuti a malattie incurabili. Ma anche perché quando cantavo coi Dear Jack, andando con loro a visitare un ospedale per malati di leucemia un anno fa, ho conosciuto Giulia, una mia fan sfegatata. Ho visto il sorriso negli occhi dietro la mascherina, anche se era gravissima. Una emozione che non dimenticherò mai. Ora so che si è salvata. E ho deciso di occuparmi di questa causa. E quando canto “Noi siamo infinito” mi riferisco proprio al valore della vita”.

UNA SETTIMANA SOCIALE A SANREMO Si conclude oggi nello spazio di Casa Sanremo al Palafiori “Guardami oltre..!”, rassegna durata tutta la settimana del festival per presentare progetti artistici realizzati da categorie sociali fragili. Realizzata dall’Associazione culturale Aladin in collaborazione con Casa Sanremo per il sociale, ogni mattina ha ospitato gli incontri della Polizia di Stato con i giovani sui rischi del web e ogni giorno presentazione di libri, progetti musicali, iniziative di studio e dibattiti. Oggi verrà presentato “The italian job”, Teatro e salute mentale, a cura dell’Associazione Diurni di Piacenza, e poi i programmi della Rai per il sociale (fra cui il Telegiornale Lis col linguaggio dei segni e il programma Elisir di Raitre) ed infine “Fa la cosa giusta”, pagina dei diritti e della solidarietà del Tg1, ospite la giornalista Giovanna Rossiello.
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza