Passa a livello superiore
Accesso
L'angelus
Messa con vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti
«Davanti a Dio e al suo popolo - scandisce Francesco - umilmente chiedo perdono». «​Chiedo perdono anche per i peccati di omissione da parte dei capi della Chiesa che non hanno risposto in maniera adeguata alle denunce di abuso presentate da familiari e da coloro che sono stati vittime di abuso».
L'Angelus
​Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Nel Vangelo di questa domenica troviamo l’invito di Gesù. Dice così: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro» (Mt 11,28). Quando Gesù dice questo, ha davanti agli occhi le persone che incontra ogni giorno per le strade della Galilea: tanta gente semplice, poveri, malati, peccatori, emarginati...
Incontro con i carcerati a Isernia
C’è bisogno di un percorso, di un cammino, sia all’esterno, nel carcere, nella società, sia al proprio interno, nella coscienza e nel cuore. Tutti. Tutti facciamo sbagli nella vita. E tutti dobbiamo chiedere perdono.
Indizione dell'Anno giubilare Celestiniano
​Il Papa ha incontrato la popolazione di Isernia e ha indetto l'Anno giubilare celestiniano. «Pietro del Morrone, come Francesco d’Assisi, conoscevano bene la società del loro tempo, con le sue grandi povertà».
Ai giovani del Molise e dell'Abruzzo
«Siete aperti, con entusiasmo, alla speranza e desiderosi di pienezza, desiderosi di dare significato al vostro futuro, alla vostra intera vita, di intravedere il cammino adatto per ciascuno di voi»
La lettera
L'anniversario della mia visita all'Isola di Lampedusa evoca nel mio animo sentimenti di riconoscenza al Signore per avermi dato la possibilità di recarmi in quel lembo di terra siciliana a pregare per le troppe vittime dei naufragi; a compiere un gesto di vicinanza agli immigrati in cerca di una vita migliore e risvegliare l'attenzione nei confronti dei loro drammi; a esprimere gratitudine agli abitanti di Lampedusa e di Linosa impegnati
Messa a Campobasso
​In questo modo, la comunità cristiana cerca di infondere nella società quel “supplemento d’anima” che consente di guardare oltre e di sperare.
Discorso ai lavoratori del Molise
Vorrei unire la mia voce a quella di tanti lavoratori e imprenditori di questo territorio nel chiedere che possa attuarsi anche qui un “patto per il lavoro”. Ho visto che nel Molise si sta cercando di rispondere al dramma della disoccupazione mettendo insieme le forze in modo costruttivo.
Santa Marta






meriamnew.png
Bannernuovogi.gif
2014focsivnew.gif