Passa a livello superiore
Accesso
Santa Marta
​Annuncio, intercessione, speranza. E’ il trinomio su cui si è incentrata l’omelia di Francesco nella Messa mattutina a Casa Santa Marta. Il Papa ha sottolineato che il cristiano è una persona di speranza, “che spera che il Signore torni”. Dal Pontefice anche un’esortazione ad avere il coraggio dell’annuncio come gli Apostoli che hanno testimoniato la Risurrezione di Gesù anche a costo della vita. Proprio oggi ricorre il 43.mo anniversario della professione religiosa di Jorge Mario Bergoglio.
Santa Marta
Il cristiano faccia sempre “memoria” dei modi e delle circostanze in cui Dio si è fatto presente nella sua vita, perché questo rafforza il cammino della fede. È il pensiero centrale di Papa Francesco all’omelia della Messa del mattino celebrata in Casa Santa Marta.
Santa Marta
​Francesco a Santa Marta“Un cristiano che non si lascia attirare dal Padre verso Gesù è un cristiano che vive in condizione di orfano”. Un cuore aperto a Dio, ha detto il Papa, è capace di accettare le “novità” portate dallo Spirito.
Santa Marta 18 aprile
Santa Marta 15 aprile
Papa Francesco nella Messa quotidiana alla Casa Santa Marta ha commentato il passo biblico della conversione di San Paolo: «A un cuore duro che sceglie di aprirsi con docilità al suo Spirito, Dio dà sempre la grazia e la dignità di rialzarsi, compiendo se necessario un atto di umiltà».
Santa Marta 14 aprile
​'Parla Signore, perché il tuo servo ascolta’. Preghiamo così, tante volte al giorno: quando abbiamo un dubbio, quando non sappiamo o quando semplicemente vogliamo pregare.
Santa Marta
“La persecuzione è il pane quotidiano della Chiesa”. Come accaduto a Stefano, il primo martire, o ai “piccoli martiri” uccisi da Erode, anche oggi tanti cristiani sono uccisi per la loro fede in Cristo e altri ancora sono perseguitati “educatamente” perché vogliono manifestare il valore dell’essere “figli di Dio”.
Santa Marta 11 aprile 2016
​Nell'omelia a Santa Marta papa Francesco se la prende con chi si limita ad applicare regole e leggi senza pensare alla vita delle persone e senza perdonare.
Santa Marta
​Sono i santi della vita ordinaria e i martiri di oggi che mandano avanti la Chiesa con il loro essere coerenti e coraggiosi testimoni di Gesù risorto, grazie all’opera dello Spirito Santo: questo, in sintesi, quanto ha detto Papa Francesco nell’omelia della Messa mattutina presieduta nella Cappellina di Casa Santa Marta.
Santa Marta 5 aprile 2016
Non è possibile confondere l’armonia che regna in una comunità cristiana, frutto dello Spirito Santo, con la «tranquillità» negoziata che spesso copre, in modo ipocrita, contrasti e divisioni interne. Lo ha affermato Papa Francesco nell’omelia della Messa del mattino celebrata in Casa Santa Marta.

E-SINO-FAMA-CENT.jpg

auguripf.jpg

laudato-sii.jpg


bancoalimentare.jpg​​​


popotus-prima.png