Passa a livello superiore
Accesso
Mondo
Usa
Utero in affitto, 58enne partorirà la nipote
Annalisa Guglielmino
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Lorena McKinnon e la madre Julia Navarro (Ap)
BANNER_AVVENIRE_NEW.gif
2014focsivnew.gif
In Usa, nello Stato dell'Utah, una donna di 58anni sta portando a termine una gravidanza al posto della figlia. Il suo utero è stato preso "in affitto" da figlia e genero per mettere al mondo un bambino. La bambina che nascerà a febbraio sarà dunque, contemporaneamente, figlia e nipote di Julia Navarro.

Prendere in affitto un utero in molti Stati d'America è consentito, e ha un costo elevato: da qui, per risparmiare circa 60mila dollari della pratica di "appalto" della gravidanza a terzi, la coppia di aspiranti genitori, che non riuscivano a procreare, e la "nonna" hanno deciso di fare tutto in famiglia.

I medici, come raccontano i giornali dello Utah, avevano molti dubbi a procedere, in questo caso, soprattutto per l'età della signora Navarro, che riduceva a meno del 50 per cento la buona riuscita della gravidanza, ma tutto è filato liscio e la piccola verrà alla luce tra poche settimane. Intervistata dal Salt Lake Tribune, la signora 58enne spiega: «Siamo una famiglia, ci aiutiamo l'un l'altro». La figlia, Lorena McKinnon, la guarda con le lacrime agli occhi: «È stato un regalo». A che prezzo?
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo