Passa a livello superiore
Accesso
Mondo
Neve e vento
Stati Uniti, la tempesta perfetta su Washington
 
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Emergenza neve in Usa (Ansaweb)

​​​​
Banner-Iniziativa-Avvenire-Carita-Papa-300x125-TERZO.GIF​​​

Washington è "chiusa per neve", mentre New York  è in allerta per Jonas, la maxi-bufera che si sta abbattendo sulla costa est degli Stati Uniti e che ha già provocato 7 vittime. L' emergenza meteo riguarda 22 stati Usa e 85 milioni di persone.

Nella capitale l'allarme per l'arrivo di quella che è stata ribattezzata la "tempesta mostro" è ai massimi livelli. E di ora in ora si sono intensificati gli appelli alla prudenza e a non uscire di casa, con il sindaco Muriel Bowser che ha messo in guardia sui rischi anche mortali che si corrono. Così le scuole sono rimaste chiuse e le autorità locali hanno avvertito che le auto trovate in sosta lungo le strade della città verranno rimosse per consentire di spalare la neve e spargere il sale.

I mezzi di trasporto sono ridotti all'osso e i taxi hanno avvertito che nelle ore critiche non circoleranno. Chiuso anche per l'intero weekend il National Mall, che attraversa il cuore di Washington fino a Capitol Hill, con la Casa Bianca che ha anche cancellato il consueto briefing giornaliero con la stampa. Il portavoce Josh Earnest ha inoltre comunicato che il presidente Barack Obama rimarrà "al riparo" nella Casa Bianca.

Intanto cresce il bilancio delle vittime a causa di incidenti stradali per il ghiaccio: una persone è morta in Kentucky, quattro in Nord Carolina, e due in Tennessee. Su tutta la East Coast sono già 5.700 i voli cancellati. Anche Alitalia ha avvertito tutti i passeggeri in viaggio da e per New York che nella giornata di sabato gli aerei rimarranno a terra.

Oltre alla neve, che dovrebbe imbiancare Washington fino a raggiungere i 60 centimetri e New York con 25-30 centimetri, Jonas porterà venti potenti che dovrebbero soffiare a 80 chilometri all'ora. Per gli esperti, nella giornata di sabato sarà "letteralmente impossibile" viaggiare nella regione.

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha già assicurato che i funzionari cittadini stanno monitorando le previsioni per calibrare l'intervento dei mezzi per le strade: nella Grande Mela la neve dovrebbe iniziare a cadere dopo la mezzanotte di venerdì, con precipitazioni più intense a partire dalle 8 di sabato mattina. Secondo l'ufficio di meteorologia nazionale, Jonas potrebbe arrivare nella 'top 10' delle maggiori bufere che hanno colpito la East Coast.
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza