Passa a livello superiore
Accesso
Mondo
Il caso
La Nord Corea testa bomba H
 
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print

​​
2016-premio-candida-300x125.gif
La Corea del Nord ha annunciato di aver effettuato "con successo" un nuovo test nucleare con una bomba all'idrogeno alle 10 ora locale, le 2.30 del mattino in Italia. Il test sarebbe stato effettuato a Punggye-ri, nell'est del paese nota per essere l'area per gli esperimenti nucleari di Pyongyang. La notizia è stata comunicata da un'annunciatrice della tv statale, seguita su un megaschermo da una folla di nordcoreani nel piazzale della stazione della capitale.

Poco prima le autorità sudcoreane e il Servizio geologico americano avevano rilevato un sisma di magnitudo 5.1 a 49 km a nord di Kilju, vicino Punggye-ri. "Abbiamo effettuato con successo un test nucleare per difenderci dagli Stati Uniti", si legge nel comunicato ufficiale. "Se gli Usa non violeranno la sovranità della Corea del Nord non useremo l'arma nucleare", è scritto ancora. Se confermato sarebbe il quarto test nucleare effettuato da Pyongyang, il primo con una bomba all'idrogeno. Secondo 007 sudcoreani potrebbe però trattarsi di una bomba atomica, quindi meno potente. Gli esperti sostengono che ci vorranno "giorni o settimane" per stabilire la veridicità del test, tuttavia la reazione dei paesi più vicini alla Corea del Nord dalla Cina al Giappone è stata immediata.

"Ferma opposizione" da Pechino, mentre per il premier giapponese Shinzo Abe si tratta di una violazione degli accordi presi presso il Consiglio di sicurezza dell'Onu. Seul ha fatto sapere di voler consultarsi con gli alleati e le potenze regionali per mettere la Corea del Nord di fronte alle conseguenze del suo gesto. Condanne unanimi anche da Gran Bretagna e Francia che chiedono un intervento della comunità internazionale.

Intanto il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha convocato un vertice straordinario per oggi pomeriggio e il capo dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per il Trattato sul bando dei test nucleari, Lessina Zerbo, ha dichiarato che il test se confermato, sarebbe una violazione e una grave minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale. 

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha subito chiesto alla Corea del Nord di "fermare ogni attività nucleare" e di impegnarsi nell'assolvere i suoi obblighi per raggiungere una "denuclearizzazione verificabile".
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza