Passa a livello superiore
Accesso
Professioni
stampa quest'articolo segnala ad un amico feed
Page Personnel
Ecco come cambia il ruolo della segretaria
Non sono più semplici segretarie che portano il caffè al manager, prenotano ristoranti ed alberghi e gestiscono le agende. Le assistenti, oggi, hanno assunto un ruolo fondamentale in azienda e soprattutto non guadagnano poco, anzi: un’Executive Assistant può raggiungere retribuzioni anche fino a 70mila euro l’anno.

Il ruolo dell’assistente è sempre più centrale e vario: è in contatto con clienti e fornitori, condivide le informazioni con i dipartimenti aziendali e gestisce - sempre più spesso - team di persone, a volte anche a livello internazionale.


"Le assistenti di alto livello – dichiara Marco Fusaro, director di Page Personnel – sono sempre più frequentemente chiamate a supportare un team di manager e non una sola figura, come accadeva in passato. Dimentichiamo la segretaria che risponde al telefono e stampa le presentazioni (e porta i caffè): oggi un'assistente deve avere capacità organizzative, conoscenze di marketing e comunicazione, padronanza delle lingue (inglese come requisito fondamentale e di una seconda lingua straniera) e familiarità con il web. Ma anche riservatezza, affidabilità, garbo, standing, flessibilità, problem solving e capacità di fronteggiare situazioni di stress".

Il mercato delle Assistenti & Segretarie - durante gli ultimi sette anni - ha mostrato un flusso discontinuo di inserimenti in azienda a causa principalmente della crisi economica che ha portato alla riduzione di inserimenti di figure di supporto e di staff. In questi ultimi mesi assistiamo però ad una lenta ripresa del mercato che porterà ad una maggiore richiesta anche di questi profili. A oggi sti sta registrando un aumento del 6% del numero di assunzioni in questo ambito (rispetto allo stesso periodo del 2015), con una previsione al 7% entro la fine dell’anno. La percentuale è più alta per quanto riguarda le figure di front-office, team assistant e office assistant, leggermente più bassa per quanto riguarda ruoli senior di supporto alla direzione.

"I numeri – continua Fusaro – parlano chiaro: il 98,5% delle assistenti è di sesso femminile. Un dato interessante, invece, è rappresentato dall’età di queste professioniste: la maggior parte (il 42%) ha tra i 40 e i 49 anni. A seguire (34%) ha tra i 30 e i 39 anni, l’8% tra i 19 e i 28 anni e, infine, il 16% ha più di 50 anni".

 
© riproduzione riservata