Passa a livello superiore
Accesso
Occupazione
stampa quest'articolo segnala ad un amico feed
Evento
Welfare Forum a Milano il 29 settembre
Easy Welfare propone un nuovo appuntamento targato Welfare Forum, un’occasione di dialogo e confronto per conoscere tutte le potenzialità del fare welfare in azienda .L’evento si terrà il 29 settembre 2016 presso la sala Congressi del Business Center sito a Milano, in via Copernico 38 e vedrà la partecipazione di oltre 100 grandi e medie aziende del panorama economico Italiano.

Durante la giornata verranno presentate in esclusiva le nuove statistiche del settore welfare, sottolineando trend e utilizzi. Il lavoro è frutto di un’attenta analisi svolta da Rwa Consulting, società di consulenza del Gruppo.

Arrivato alla IV edizione il convegno conferma il suo format:
Approfondimenti fiscali a cura di:
Francesco delli Falconi e Diego Paciello – Dottori Commercialisti e maggiori esperti di tematiche fiscali;
Marco Leonardi – Docente dell’Università degli Studi di Milano – Economia
Dalla teoria alla pratica grazie alla testimonianza di due importanti aziende che hanno scelto di adottare un piano
Welfare:
Gruppo Hera - Multiutility leader nella gestione di gas, luce, acqua e servizi ambientali in Emilia-
Romagna, Marche, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.
Crif - Specializzata in sistemi di informazioni creditizie (SIC), business information e soluzioni per la gestione del credito.
Infine, sessioni individuali per approfondire determinate tematiche e simulare la realizzazione di un Piano Welfare.

L’offerta di welfare aziendale, nella forma di piani Flexible Benefit, Mobilità e Work-life Balance interessa sempre più un’amplia platea di aziende altamente eterogenee nel settore di attività economica: tra gennaio e agosto 2016, si segnala un raddoppio nel numero di nuove acquisizioni (per portali e/o consulenze) rispetto allo stesso periodo del 2015.

I piani welfare Flexible Benefit risultano diffusi in modo trasversale su aziende di piccole, medie e grandi dimensioni.

La fascia di utenti più giovani (meno di 30 anni), risulta minoritaria rispetto alla totalità dei beneficiari di un piano Flexible Benefit (6%).

La fascia di età più diffusa tra gli utenti risulta quella degli utenti di tra i 40 e i 50 anni (37%).



La trasversalità dei settori caratterizza il mercato del welfare e dei servizi ai dipendenti; i piani Flexible Benefit emergono come la soluzione prevalentemente adottata dalle aziende che attivano un portale online dedicato (tra flexible, mobility o worklife) per la gestione del welfare aziendale.

Il 60% delle aziende sceglie di erogare liberalità on-top;
Il 34% delle aziende finanzia il welfare tramite accordo contrattuale;
Il 6% sfrutta entrambe le fonti di finanziamento. Nel corso del 2016, a seguito delle modifiche legislative introdotte dalla legge di Stabilità 2016 e successivo Decreto Attuativo, il 55% delle nuove aziende che hanno scelto di adottare una soluzione Flexible Benefit ha istituito un Piano Welfare tramite accordo integrativo.

L’utilizzo del benefit a disposizione dei dipendenti all’interno del panel di servizi welfare offerti a portale, con riferimento ai benefit con validità nel corso del 2016:


Rimborsi e versamenti (art. 51 Sanità, Istruzione, Previdenza, Mutui): 76% dei consumi complessivi
•Acquisti diretti (art. 100, fringe e mobility): 24%
I servizi su cui si concentra l’utilizzo del benefit sono relativi all’ambito Istruzione (39% del consumo complessivo).
Ad agosto 2016, il consumo complessivo ammonta a oltre il 40% del benefit totale a disposizione degli utenti.

 
© riproduzione riservata