Passa a livello superiore
Accesso
Chiesa
La visita
Il Papa a Rohani: «Spero nella pace»
 
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Foto Ansa

Nel congedarsi dal presidente dell'Iran Rohani, che si avviava verso la prima loggia del Palazzo Apostolico per il colloquio con il segretario di Stato Pietro Parolin, il Papa ha detto al presidente: «La ringrazio tanto per questa visita e spero nella pace». Uno scambio di battute che testimonia il clima cordiale dell'incontro e indica anche il tono di un colloquio tra due personalità mondiali che sono entambi leader religiosi.

Rohani è arrivato in Vaticano con qualche minuto di ritardo ed è salito alla seconda Loggia del Palazzo Apostolico con un seguito di 12 persone. L'incontro nella Biblioteca privata è così iniziato alle 11,12 ed è finito alle 11,52. E nei 40 minuti sono stati presenti due interpreti: un sacerdote per il Papa e una donna velata, impiegata dell'ambasciata iraniana presso la Santa Sede, per il presidente. Al termine Rohani ha presentato al Papa i suoi collaboratori, ad iniziare dal ministro degli esteri Javad Zarif. C'erano anche l'ambasciatore presso al Santa Sede e il suo vice.

C'è stato poi lo scambio dei doni e Rohani ha presentato al Papa un tappeto lungo un un metro e largo circa 60 centimetri: «Questo è stato fatto a mano nella città santa di Qom», gli ha detto. L'altro dono giunto da Teheran e presentato a Francesco era un grande volume con una raccolta artistica di miniatura. Francesco ha risposto con un medaglione di san Martino, spiegando che «il Santo si toglie il cappotto per coprire il povero: un segno di fratellanza gratuita».

«Grazie davvero», gli ha risposto il presidente al quale il Papa ha consegnato poi una copia dell'enciclica Laudato si' con la spiegazione: «è il mio documento sulla protezione del creato, ma non esiste in lingua farsi, allora le dò una copia in inglese e, mi permetta, anche in arabo».

Alla fine il Papa lo ha accompagnato verso la porta dicendo «mi ha fatto un vero piacere la sua visita, e le auguro buon lavoro».
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza