Passa a livello superiore
Accesso
Chiesa
Quaresima digitale
Così la Quaresima vive su smartphone, web e social
Ilaria Solaini
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print

“Pentimento e servizio sono i binari obbligati su cui deve scivolare il cammino del nostro ritorno a casa. Cenere e acqua gli ingredienti primordiali del bucato di un tempo, sono, soprattutto, simboli di una conversione completa, che vuole afferrarci finalmente dalla testa ai piedi”. Così don Tonino Bello parlava della Quaresima definendola “una strada lunga e faticosa” che “a percorrerla non bastano i quaranta giorni che vanno dal mercoledì delle ceneri al giovedì santo. Occorre tutta una vita, di cui il tempo quaresimale vuole essere la riduzione in scala”.


Ringraziando i nostri amici di Facebook, proviamo a raccontare qui alcune delle tante iniziative attraverso le quali le riflessioni o i sussidi per la Quaresima verranno trasmessi e vissuti anche sul web e sui social media.


#GiovanidiParola
Ogni giorno su Telegram, simile al più noto Whatsapp nel funzionamento, verrà inviato il Vangelo del giorno, una breve meditazione di taglio giovanile e una fotografia. Basta iscriversi al canale Telegram: Animatorisalesiani (tutto attaccato e senza spazio alla fine). Già 2000 i partecipanti.


#KeepLent
Keep Lent, letteralmente si traduce con "osserva la Quaresima" e gioca sul più famoso slang giovanile Keep Calm. Ma Keep Lent è anche un invito a rallentare i ritmi frenetici delle nostre giornate per regalarci un minuto con Dio in ascolto della sua Parola, ed arrivare a Pasqua non di corsa ma preparati. Per il secondo anno di seguito, il servizio per la pastorale giovanile della Prelatura di Pompei, organizza "Keep Lent", la Quaresima 2.0. Ogni mattina viene inviato su Telegram un breve file audio (1 min. e 30 sec.) con la meditazione sul Vangelo del giorno. Si alternano nel commentare i brani evangelici giovani dell'Azione Cattolica e dell'Agesci, catechisti, educatori e sacerdoti. La domenica il commento è dell'arcivescovo di Pompei, Tommaso Caputo. Gli iscritti sono già oltre 4.000 in tutta Italia e all'estero. Quest'anno l’iniziativa si è aperta nientemeno che con un messaggio di papa Francesco. Nei prossimi giorni ci saranno commenti di don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Cei, don Michele Falabretti, direttore del Servizio nazionale per la pastorale giovanile, il prof. Matteo Truffelli, presidente nazionale dell'Ac e don Tony Drazza, assistente nazionale del settore Giovani di Ac e altri ancora.
Come ci si registra? Per accedere al servizio si deve scaricare dapprima l'applicazione Telegram, dopodiché si deve cercare tra i canali: PGPOMPEI. Una volta trovato il canale, si può cliccare su UNISCITI e ci si ritrova a partecipare al gruppo della pastorale giovanile di Pompei.

#DallaParolaallaVita
Il tempo della Quaresima lo vivremo insieme al gruppo adolescenti della pastorale giovanile degli Oratori di Casorate Primo, Moncucco e Pasturago, attraverso una nuova Web tivù settimanale chiamata "Dalla Parola alla Vita": i Vangeli di Quaresima letti e commentati dai nostri adolescenti seguendo la scia dello slogan di questo anno pastorale-oratoriano "Come Gesù". I ragazzi con i loro educatori hanno affrontato e stanno affrontando proprio le letture dei Vangeli, con una riflessione insieme che porta poi al commento individuando i punti principali che hanno colpito ciascuno, perché la Parola può indicare a ciascuno sempre qualcosa di nuovo e personale.
Saranno pubblicati qualche giorno prima della domenica sul sito della parrocchia di Casorate Primo e sulle pagine social. Ogni martedì saranno pubblicati i video della domenica sucessiva sul nostro sito e sulla pagina facebook "Le tentazioni", Vangelo di domenica 14 febbraio - Prima di Quaresima Ambrosiana: guardalo su Youtube


#QuaresimaDayByDay
È l’iniziativa in ambito digitale realizzata dai Salesiani Teologi della Crocetta. Attraverso filmati e commenti è possibile vivere e approfondire la Parola giorno per giorno nel Tempo di Quaresima. Sul sito si possono scaricare e utilizzare i materiali (alcuni sono ancora in fase di caricamento). Guarda il video introduttivo che spiega l’iniziativa. Tutti i video verranno pubblicati giorno per giorno sulla pagina Facebook del MGS Lombardia - Emilia


#Twittomelia
Perché la Parola può parlare 2.0. Perché la Parola è condivisione. Perché a tutti la predica piace corta. Sono le motivazioni della comunità di Twittomelia formata da un gruppo di sacerdoti di Vicenza che cerca di fare della Parola condivisione. “Attorno a questo hashtag - hanno spiegato scrivendo sulla pagina facebook di Avvenire - ci raccogliamo tra quanti desiderano dire e lasciarsi dire quello che il Vangelo fa germogliare in ciascuno”.


#MisericordiosicomeilPadre
La Fraternità Vincenziana Tiberiade, ispirandosi al carisma di San Vincenzo de' Paoli, si dedica all’evangelizzazione e alla carità nella diocesi di Castellaneta, in cui risiede, e in altre parti d’Italia. Per la Quaresima ha promosso un sussidio dal titolo “Misericordiosi come il Padre” che verrà condiviso su Facebook ogni venerdì: al centro il Vangelo della domenica, la riflessione, due brevi proposte per mettere in atto la misericordia (tra cui opere di misericordia: due per settimana, una corporale e una spirituale), due film suggeriti, un'opera d'arte sulle opere di misericordia da contemplare ogni settimana. Il Mercoledì delle Ceneri verrà pubblicato il sussidio introduttivo su facebook.


#Smart-A te la Parola
La comunità salesiana “Beato Zeffirino Namuncurà” di Roma che ospita giovani salesiani studenti di Teologia provenienti da tutto il mondo presenta la Parola della Domenica attraverso un video. Al video si aggiungono link e commenti che possono aiutare la riflessione. Se avete voglia di guardare la prima puntata gli studenti di Teologia si erano messi alla prova nella Festa di #DonBosco.
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza