Passa a livello superiore
Accesso
Chiesa
Angelus
Il Papa prega per la pace in Siria
 
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print

​Il dramma dei profughi: il Papa all’Angelus, invoca una risposta efficace di tutte le Nazioni, invita quindi a pregare per la pace in Siria e per le vittime del ciclone che ha devastato le isole Fiji. Nella catechesi, un monito a non avere una mentalità superstiziosa che fa attribuire a Dio le disgrazie del mondo.
 
INon si possono lasciare da soli i Paesi impegnati in prima linea nella gestione dei profughi e i pesi dell'accoglienza debbono essere "distribuiti equamente". Papa Francesco ha lanciato oggi un nuovo monito alla comunità internazionale, citando quanto sta facendo in particolare la Grecia, e chiedendo una "risposta corale" che può arrivare solo se i negoziati in materia andranno a buon fine. Bergoglio ha parlato all'Angelus, dove ha avuto parole di speranza per la Siria chiedendo ai fedeli di continuare a pregare perché la cessazione delle ostilità porti realmente ad una svolta nel martoriato Paese del Medio Oriente.


Il Papa all'Angelus ha dunque lanciato un nuovo appello alla comunità internazionale perché metta in campo una strategia unanime per l'accoglienza ai profughi che "fuggono da guerre e altre situazioni disumane. In particolare, la Grecia e gli altri Paesi che sono in prima linea - ha sottolineato il Papa - stanno prestando ad essi un generoso soccorso, che necessita della collaborazione di tutte le nazioni". E Francesco invita a "una risposta corale" che "può essere efficace e distribuire equamente i pesi. Per questo occorre puntare con decisione e senza riserve sui negoziati", ha sottolineato il pontefice.
  
Sulla Siria ha invece detto: "Ho accolto con speranza la notizia circa la cessazione delle ostilità in Siria, e invito tutti a pregare affinché questo spiraglio possa dare sollievo alla popolazione sofferente, favorendo i necessari aiuti umanitari, e apra la strada al dialogo e alla pace tanto
desiderata".

© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza