Passa a livello superiore
Accesso
Chiesa
MOSCA E VARSAVIA
Il card. Erdo (Ccee): dichiarazione congiunta 
cattolico-ortodossa sia di aiuto per l'Europa
 
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
 
2014focsivnew.gif
Il cardinale Peter Erdo, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (Ccee), plaude allo storico messaggio firmato congiuntamente ieri a Varsavia dal patriarca Kirill di Mosca e di tutte le Russie e dal presidente della Conferenza episcopale polacca mons. Jozef Michalik.

Erdo, che è arcivescovo di Esztergom-Budapest, ha spedito una lettera ai due co-firmatari per testimoniare la gioia sua e del Ccee verso lo storico atto di riconciliazione. "Ringraziamo Dio per questa dichiarazione esemplare e speriamo che possa essere un aiuto per tutta l'Europa nella promozione dei veri valori umani e cristiani. In un momento di grande confusione spirituale e sociale in tutto il nostro continente, la vostra dichiarazione ci dà speranza perché testimonia che veramente 'Gesù Cristo è la nostra pace e la nostra riconciliazione' ", scrive il presidente del Ccee. Consapevole delle attuali difficoltà che il continente sta attraversando, il card. Erdo ha voluto anche associarsi alle preoccupazioni espresse nel messaggio riguardo all'Europa "e all'appello ai responsabili politici e alle persone della cultura di sostenere questa iniziativa".

Infine, Erdo riconosce il valore simbolico ed esemplare della dichiarazione congiunta cattolico-ortodossa e si augura che essa "sia un primo passo in un nuovo cammino nei rapporti tra Polonia e Russia: speriamo che possa essere esempio per tutti quelli che ancora non hanno avuto il coraggio di lasciarsi guidare dalla sapienza e dalla bontà di Dio che conduce sempre al perdono e alla riconciliazione".
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo